Ogni quanto va fatta la pulizia dell’acquario?

Tra le domande più comuni di chi si avvicina all’hobby dell’acquariofilia possiamo trovare: ogni quanti giorni fa fatta la pulizia? Quanti litri d’acqua devo cambiare? Devo rimuovere gli arredi? Ed i pesci?

In questo articolo rispondiamo in modo semplice, ma efficace a queste domande

Quando fare la pulizia dell’acquario?

La frequenza della pulizia dell’acquario dipende da diversi fattori: quantità di pesci, quantità di piante, tipologia di filtraggio e qualità dell’acqua. In alcuni casi: acquari sovraffollati o pesci che sporcano molto, sarà opportuno farla molto frequentemente; in altri si potrà posticipare di qualche giorno: pochi pesci presenti o molte piante a rapido assorbimento.

La pulizia dell’acquario, per una serena gestione, può essere fatta ogni 10-15 giorni.

Salvo casi particolari, come infestazioni di alghe o medicinali disciolti in vasca.

Quanti litri di acqua devo cambiare?

La quantità di litri d’acqua da dover cambiare dipende dal litraggio della vasca. Ecco perché è bene consigliare una percentuale di acqua da cambiare, così che la quantità d’acqua da sostituire sia proporzionale alla dimensione della vasca. Importante è sfiorare bene il fondo quando si aspira l’acqua.

La quantità d’acqua ideale da cambiare per non avere problemi di accumulo di sostanze indesiderate è di 20-25% del volume totale.

Ricorda bene di introdurre acqua nuova che sia senza metalli pesanti, senza cloro e clorammine e che sia alla stessa temperatura dell’acqua già presente in acquario.

Bisogna rimuovere gli arredi? Ed i pesci?

No, non bisogna. I pesci devono rimanere nell’acquario quando si effettua una pulizia della vasca. Se tolti, i pesci si stressano molto e rischiano di ammalarsi.

Gli arredi non serve rimuoverli, ma è possibile farlo. Nel caso in cui sia necessario pulirli bene da eventuali alghe o per sfiorare zone dell’acquario difficilmente raggiungibili. In ogni caso, è bene rimuoverli solo se non andranno a destabilizzare la vasca.